Razzismo, sessismo, omofobia, cattivo gusto, “non bon ton” in pubblicità nessuno si salva…nemmeno chi soffre!

La massima “Tutto può essere detto nei modi e nei tempi giusti!” è normalmente valida anche in pubblicità laddove nei “tempi giusti” di uno spot…

o nella forma di un’immagine si usa l’ironia per dire “Tutto” alla faccia dell’amore per gli animali

lionbread

della fede religiosa

football

della razza

liguero-franchising

dei gusti sessuali

SEAT_AFS_Lightning-System

di “quei momenti li”

Tamponi Tampax

Insomma si utilizza qualsiasi mezzo…

creative-adverts7

fishshoes

torches-twins-small-64645

torches-robbers-small-40543

pur di raggiungere l’obbiettivo prefissato…”mors tua vita mea”!

Ma una volta vista la geniale (e discutibile) trovata di marketing utilizzata su Twitter dalla easyJet per promuovere 7 nuove rotte in partenza da Fiumicino proprio pochi minuti dopo il pesante ko per 1 a 7 subito in casa dalla Roma ad opera del Bayern Monaco in un match di Champions League, si può affermare che l’ironia la vince anche sui “modi” e i “tempi” per dire quel “tutto“.

Roma 1 - Bayern 7 - Champions League - 7 nuove - rotte - easyJet - pubblicizzate - su twitter - per sfottere - romanisti

Tweet ironici di Easyjet dopo sconfitta della Roma col Bayern Monaco per 1 a 7

Spudoratamente indirizzati ai supporter giallorossi…

easyjet2-e1413981267533

…e con tanto di  “smentita” per prendere le distanze da un eventuale “sfottò“…

Senza-titolo-1_7

i tweet della easyJet hanno ovviamente spopolato sui social divenendo subito virali tra il divertimento e la rabbia.

Insomma un perfetto esempio di social media marketing che dimostra come la pubblicità se ne freghi anche della “fede” calcistica e di chi “soffre” (succede!) di calcio pur di “bucare”.

Chissà cosa ne pensa l’addetto dell’Old Trafford che al termine del match di Champions League vinto dal Manchester United sulla Roma per 7 a 1 salutò i supporter giallorossi presenti allo stadio sulle note di “Arrivederci Roma” e licenziato all’indomani dalla Società per la troppa “ironia”?

FacebookGoogle+TwitterLinkedInPinterestTumblrCondividi